Rischio biologico: approvate le linee guida per la prevenzione

Sono state recentemente attualizzate e approvate le nuove linee guida che definiscono e portano finalmente ad un ruolo di primaria importanza e di altrettanta consapevole pericolosità anche la figura degli operatori di pompe funebri.

Nel documento allegato, oltre che una dettagliata definizione dei sistemi di protezione da dover necessariamente adottare, viene specificato l’elenco dei rischi biologici ai quali tutti gli addetti del settore (medici, infermieri,operatori dell’obitorio, operatori pompe funebri, forze dell’ordine) vengono potenzialmente sottoposti nel loro quotidiano svolgimento delle regolari mansioni.

TORNA FINALMENTE UN CONCETTO DA NOI SEMPRE SOSTENUTO cioè che il settore delle pompe funebri necessita una maggior formazione e sensibilità soprattutto per coloro i quali hanno deciso di implementare la propria attività attraverso la gestione di una CASA FUNERARIA.

La preparazione e la vestizione di una salma non è più un banale momento in cui affidare il compito all’infermiere amico “fuori dagli orari di lavoro” o incaricando semplicemente un proprio addetto mandandolo allo sbaraglio senza nozioni, protezioni o VACCINAZIONI!!!

Le operazioni e la toelettatura della salme non dovrebbero essere effettuate in fretta e furia di notte con un occhio aperto ed uno chiuso ed essere viste come banali operazioni di routine utili a mettere un piede dentro la casa della famiglia allo scopo di assicurarsi il servizio.

Ci auguriamo che sia la preparazione ad un futuro cambiamento e cioè all’inserimento di una categoria di professionisti preparati e consapevoli della propria attività ed in grado di far crescere la tanto sospirata ed agognata serietà e spessore qualitativo dei servizi funebri per gli operatori italiani.

scarica QUI le linee guida sulla prevenzione del rischio biologico

 

Altri articoli

0 Comment