Giappone: aumenta il numero dei morti

ll Giappone deve rispondere al forte aumento di mortalità per vecchiaia.
Ogni anno, recentemente, in Giappone si registrano 20 mila decessi in più rispetto all’anno precedente, e la potenzialità dei crematori è limitata.
Quelli che chiamano gli “alberghi per cadaveri”, le case funerarie italiane, oltre a garantire la ritualità dell’addio svolgono anche la funzione di luogo di deposito temporaneo di cadaveri in attesa della cremazione perché l’invecchiamento della popolazione e il costo delle cure di fine vita rendono le sepolture tradizionali troppo costose

Quindi si stanno diffondendo altre modalità per onorare i morti, per esempio alcune famiglie conservano le ceneri dei loro parenti in piccole statue, che si trovano in casse di vetro protette all’interno di templi designati e le ceneri rimangono nelle statue per alcuni decenni, finché il personale li deposita sotto l’edificio per fare spazio ad altri resti.

Altri articoli

0 Comment