Anche Regione Liguria vuole conquistare diritti per i propri cittadini

Il 28 Febbraio verrà presentato il PdL 225 depositato il 7/11/2018 recante la disciplina in materia funebre, cimiteriale e animali d’affezione con la firma dei Consiglieri Angelo Vaccarezza (FI), Claudio Muzio (FI) e Matteo Rosso (Fratelli d’Italia).
Il testo è stato assegnato alla II commissione salute e Sicurezza sociale per avviare l’iter e poter aprire consultazioni ed audizioni.
Anche Regione Liguria vuole consolidare per i propri cittadini tutta una serie di diritti sancendo la possibilità di poter soddisfare le volontà delle famiglie che si trovano a dover fronteggiare la drammatica condizione del lutto.
Finalmente anche le famiglie liguri, come già tutte le altre dell’intero nord Italia, potranno usufruire del diritto di omaggiare al meglio il loro caro scomparso.
I liguri avranno la possibilità di poter eseguire la veglia funebre laddove la famiglia lo ritenga più adatto, non dovendo rimanere vincolati al luogo ove avviene il decesso come di fatto avviene ora.
Viene sbloccata la possibilità per le imprese di realizzare strumenti quali le case funerarie o le sale del commiato. Luoghi dove gli operatori del settore potranno offrire migliori servizi in condizioni di assoluta privacy ed accoglienza.
Si innescano di conseguenza nuovi investimenti di capitale, riqualificazioni ed ulteriori possibilità occupazionali.
Vengono sancite le caratteristiche ed i requisiti che dovranno necessariamente possedere le imprese funebri liguri (compresa la formazione dei propri addetti) instradando un processo di migliore attenzione e professionalizzazione che si riverserà nei confronti dell’utenza.
Inoltre il testo contiene tutta una serie di limiti ed incompatibilità operative per le imprese funebri volte ad una migliore condizione di trasparenza ed in netto contrasto al  malaffare o al proliferare di situazioni indegne che vedono coinvolta l’utenza come vittime inermi.
Infine vengono definiti i diritti dei proprietari di animali d’affezione nel caso volessero disporre in modo differente nel momento della dipartita dei priopri “amici” quattozampe.
Ci sembra che in tutto e per tutto si sia avviato un processo che condurrà anche la Liguria tra le regioni maggiormente attualizzate e regolamentate anche nel settore funebre ribadendo la condizione di Regione primaria per importanza, posizione ed attenzione nei confronti dei diritti, privilegi e benefici dei propri abitanti.
Attendiamo l’avvio dell’iter e, come sempre, parteciperemo vivamente attraverso il nostro folto gruppo di rappresentanti per seguire ed accompagnare il cammino di questa nuova norma tanto complessa quanto indispensabile.
Riccardo Salvalaggio
Segretario Nazionale Federcofit

Altri articoli

0 Comment