Funerali calmier…. CONVENZIONATI a Milano: le nuove condizioni…

Meglio del precedente? … Diremmo tutto sommato di .
Trasmettiamo la determina dirigenziale 149/2018 del 19/12/2018 in cui è stato approvato lo schema delle condizioni di adesione al servizio funebre convenzionato.
Tale prospetto entrerà in vigore dal 15 Gennaio 2019.
Diamo i contenuti principali:
  • crolla il paletto dei 125 mila euro di valore del mezzo, rimane il limite degli euro 5 e permane il divieto ai furgonati,
  • confermato lo sforamento del 5% sul valore totale.

Sono stati previsti i seguenti servizi aggiuntivi al prezzo prefissato di 1441.01 €:

  • manufatto barriera biodegradabile: € 67,43
  • captatore di gas: € 41,50
  • sudario (allestimento per infettivi): € 15,56
  • cassa interna di zinco, compresa di valvola: € 243,80
  • vestizione della salma: € 127,78

Constatiamo un sostanziale rifiuto da parte del Comune di Milano di voler tenere in considerazione la possibilità di dedicare il servizio “convenzionato” a una fascia economicamente debole dell’utenza attraverso lo strumento di scrematura dell’ISEE.

La nostra richiesta non è stata percepita e quindi confermiamo l’intento a due velocità dell’amministrazione milanese e cioè di mantenere, giustamente, un servizio con preminente componente sociale, ma applicandolo a chiunque ne faccia richiesta attraverso il lavoro delle imprese private.

Assurdo? Ingiusto?
Sì assolutamente sì.

Non ci si può trincerare dietro la scusa che il numero di famiglie che adottano questo servizio NON sia cresciuto durante l’ultimo biennio.

Avremo magari il piacere di vedere di nuovo qualche esponente della Repubblica avvalersi del servizio funebre “convenzionato” per poi tumulare il proprio caro in posizioni cimiteriali inaccessibili ai più.

Comunque qualche risultato lo abbiamo ottenuto senza imbastire nessuna battaglia contro i mulini a vento e in barba a qualche nobile della funeraria milanese che ha finto disinteresse nei confronti di un appalto con il quale dovrà fare i conti per i prossimi tre anni.

scarica il 

Altri articoli

0 Comment