Cina: spogliarelliste funebri assunte per intrattenere le persone in lutto

 

Le autorità cinesi cercano di reprimere la pratica dell’assunzione di spogliarellisti come intrattenimento funebre, una tecnica che alcune famiglie rurali usano per aumentare l’affluenza al congedo finale di una persona cara.

Il Ministero della Cultura del paese ha detto alla fine del mese scorso che avrebbe preso di mira “striptease” e altre “oscene, pornografiche e volgari esibizioni” durante i funerali e altri raduni nelle province di Henan, Anhui, Jiangsu e Hebei.

Il Ministero ha sollecitato i testimoni a chiamare una speciale hotline per segnalare eventuali spettacoli, con premi offerti per informatori, secondo il quotidiano statale Global Times.

“La folla è spinta al culmine, scoppiando a ridere, fischiettando, applaudendo e bestemmiando”, hanno detto i media di stato.

“Mentre gli artisti si insinuano tra il pubblico per muovere il seno e massaggiare il cavallo degli uomini, e l’annuncio “ nessuna fotografia permessa “può essere sentito occasionalmente”.

Assumere intrattenitori e intrattenitrici per i funerali è una pratica di lunga data nelle zone rurali della Cina, poiché garantire un alto numero di persone in lutto alla cerimonia è un modo per mostrare rispetto per i morti, secondo quanto riportato dal Global Times.

“Le famiglie rurali cinesi sono più inclini a mostrare i loro redditi disponibili pagando più volte del loro reddito annuale per attori, cantanti, comici e – di recente, spogliarelliste – per confortare i familiari e intrattenere i dolenti”, hanno detto i media di stato.

“Culto della fertilità” o “atavismo culturale”?


FOTO: Il volto del defunto e un messaggio di condoglianze è proiettato dietro l’esecutore. (Weibo, file)

Un esperto citato nel giornale in parte attribuisce la pratica di assumere ballerini esotici al “culto della fertilità”, poiché gli elementi erotici dei funerali “trasmettono la volontà del defunto di essere benedetto da molti bambini”.  “Secondo l’interpretazione dell’antropologia culturale, la festa è originata dal culto della riproduzione”, ha detto un altro esperto ai media.

Questa non è la prima volta che la Cina ha cercato di eliminare la pratica e già nel 2006 e nel 2015 ci sono stati tentativi di repressione del fenomeno, che però evidentemente, non hanno avuto molto successo.

articolo originale su ABC Australia: http://www.abc.net.au/news/2018-02-21/china-cracks-down-on-rural-funeral-strippers/9470238?

Altri articoli

0 Comment