Giappone: partecipare al funerale senza scendere dall’automobile

 

Può sembrare una stramberia con gli occhi a mandorla, ma non è proprio così.  Come si può leggere anche in un commento su Business Insider, un’esperienza simile è stata già provata nel 2014 in Michigan, per favorire le persone con ridotte capacità motorie, ma in Giappone il trend di invecchiamento della popolazione è tale da far ritenere che questa iniziativa possa avere ancora più successo.

Nella prefettura di Nagano è stato aperto un servizio di funerali drive-thru che consentirà alle persone in lutto di rendere omaggio senza scendere dall’auto.

Il servizio è offerto dalle pompe funebri Aishoden, che si trovano nella città di Ueda.
Il presidente della compagnia Masao Ogiwara ha detto che la mossa dovrebbe contribuire ad aggiungere un po’ di comodità alla vita quotidiana delle persone. L’innovazione ha principalmente lo scopo di consentire agli anziani e ai disabili di partecipare ai funerali, ma può anche essere utilizzato in futuro da persone in ritardo.  “Sono in questo business da un po’ e ho visto quanto possa essere oneroso partecipare ai funerali per i vecchi in sedia a rotelle”, ha detto Ogiwara al Japan Times. “Il nuovo servizio permetterà a coloro che altrimenti rimarrebbero a casa di uscire e salutare amici e parenti”.

Quando un’automobile arriva, gli occupanti possono firmare un libro digitale delle condoglianze, fare un’offerta di denaro di condoglianze e un’offerta di incenso (nei normali funerali buddisti, il rituale dell’incenso viene eseguito su un altare). L’intera visita non richiede più di un minuto o due e i dolenti che sono nella sala funeraria possono assistere attraverso dei monitor alla visita di questi altre persone venute a rendere omaggio al defunto.

L’Operatore ha organizzato una visita per mostrare ai residenti il nuovo servizio e, intervistato, uno dei partecipanti (Kazuhiro Ogura, 30 anni) ha detto al Japan Times: “[È buono perché] risponde ai sentimenti delle persone che hanno rinunciato a partecipare ai funerali. Penso che il capo del lutto sarebbe anche contento del fatto che siano venuti al funerale [anche se non sono usciti dalla loro macchina]”.

 

Leggi qui l’articolo su Business Insider

Leggi qui l’articolo su Japan Times

Altri articoli

0 Comment